un progetto di

Logo MIBACT

con il contributo di

Logo MIBACT

Terreferme Logo emilia 2012. il patrimonio culturale dopo il sisma

Progetto

Documentare le attività svolte per la tutela del patrimonio culturale colpito dal sisma, riflettere con la comunità scientifica,  analizzare le criticità e i successi, è il fondamento per trasmettere, a chi nel futuro dovrà affrontare emergenze simili, procedure e interventi che limitino i danni a persone e cose e consentano aiuti immediati ed efficaci.
In base a questa convinzione e grazie al contributo di Fondazione Telecom Italia, la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna ha dato vita un progetto che potesse creare una testimonianza durevole ed efficace di quanto avvenuto al paesaggio e, soprattutto, al patrimonio culturale. L’obiettivo ultimo del progetto è quello di costituire un centro di documentazione permanente sui danni al patrimonio culturale causati dal terremoto del maggio del 2012, con la speranza che la ricchezza di dati e la mole del lavoro svolto possa costituire la base per una ragionata, colta e oculata ricomposizione dei brandelli di memoria e un punto essenziale d’incontro e di studio di quanto ormai irrimediabilmente perso.
Dalle prime fasi dedicate al censimento, alla raccolta, alla catalogazione e al rilievo si è passati nel giro di pochi mesi a quelle caratterizzate dall’impegno per la valutazione dei progetti di messa in sicurezza e di restauro fino allo sviluppo di un sistema GIS (Geographical Information System) per la georeferenziazione dei beni culturali unico in Italia.
Il progetto, che viene presentato al pubblico attraverso una mostra coinvolgente, immersiva e dinamica, utilizza le più avanzate tecnologie della comunicazione contemporanee e il contributo di artisti di diversa estrazione.

 

UN PROGETTO DI

 

 

 

CON IL CONTRIBUTO DI